Design

Ritagli di pelle o souvenir? Così NABA supporta le comunità della Tanzania

Dicembre 19, 2018

scritto da:

Ritagli di pelle o souvenir? Così NABA supporta le comunità della Tanzania

Ritagli di pelle o souvenir?

Il progetto TERRA è la sorprendente intersezione tra la NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, le comunità Maasai del nord della Tanzania e l’Istituto Oikos, un’organizzazione non-profit che promuove la salvaguardia ambientale come strumento per lo sviluppo socio-economico. 

Un gruppo di studenti di design della NABA, sotto la supervisione di Claudio Larcher – direttore del programma universitario di design dell’accademia -, ha progettato e prodotto una serie di oggetti e souvenir che possono essere realizzati con ritagli di pelle e senza elettricità, contribuendo così a incrementare il reddito della popolazione Maasai: infatti, essi possono facilmente creare quei pezzi pur nel contesto delle proprie limitate possibilità. 

Il progetto è parte di una serie di azioni integrate che mirano ad aumentare la resilienza delle comunità di pastori nel nord della Tanzania ai cambiamenti ed è finalizzato alla riscoperta della tecnica tradizionale di conciatura naturale dei pellami e alla produzione di manufatti in pelle

Perché il progresso nasce dalla solidarietà.