Salone del Mobile, il design italiano torna a Mosca Salone del Mobile, il design italiano torna a Mosca
Design

Salone del Mobile, il design italiano torna a Mosca

Scritto da Redazione |

09 Ottobre 2019

Taglia il traguardo della quindicesima edizione il Salone del Mobile.Milano Moscow, in corso a Mosca dal 9 al 12 ottobre con l’obiettivo di valorizzare e continuare a presidiare un mercato importante sotto il segno dell’eccellenza e della qualità italiane.

Forte del successo della passata edizione − che ha visto 19.542 operatori professionali intervenuti (+ 9,1% rispetto al 2017), mentre le presenze di stampa e operatori della comunicazione hanno registrato un +32,3% − il Salone ribadisce così anche quest’anno il proprio impegno verso l’internazionalizzazione, dando prova della propria capacità di trasferire l'esperienza e i contenuti di Milano a Mosca. 

“Il Salone del Mobile torna a Mosca, per il 15º anno consecutivo, a conferma del nostro interesse per un mercato che consideriamo ancora strategico. Un appuntamento importante, che serve a rafforzare il dialogo con questa parte del mondo in continua trasformazione che ci sta dando i primi segnali di ripresa. Qui, tutti − buyer, agenti, distributori, architetti e designer − sono entusiasti dei prodotti italiani. E, allora,” afferma Claudio Luti, presidente del Salone del Mobile “il Salone del Mobile.Milano conferma l’appuntamento di Mosca perché crede che servano ancora maggiori interscambi tra le aziende italiane e questo territorio”.

Del resto, l’Italia è il primo Paese fornitore della Russia, con un export che nel 2018 ha superato i 341 milioni di euro pur registrando un calo rispetto al 2017 (-6,4%): nel primo semestre 2019, le esportazioni italiane del macrosistema arredamento e illuminazione verso il mercato russo sono ammontate a oltre 199 milioni di euro e la Russia si è posizionata all’ottavo posto, preceduta da Francia, Germania, Stati Uniti, Regno Unito, Svizzera, Spagna e Cina; il 2018 si è chiuso con un calo contenuto (-2,9%) lasciando intravedere timidi segnali di ripresa. 

Gli spazi di maggior interesse per il prodotto italiano rimangono concentrati nel segmento superiore di mercato, mentre la Cina rappresenta il competitor di riferimento nella fascia media e (sempre di più) medio-alta di prodotto.

Fenomeno particolarmente positivo è il costante aumento del numero di architetti e interior designer attivi in Russia e la maggiore diffusione delle informazioni e delle tendenze, nazionali e internazionali, che formano e influenzano un pubblico sempre più esigente.

In un contesto internazionale scosso da forti tensioni politiche, il Salone del Mobile.Milano Moscow rappresenta un fondamentale momento di dialogo tra due Paesi uniti da profondi legami culturali ed economici. Durante la manifestazione le nostre aziende avranno, infatti, la possibilità di rafforzare e consolidare i rapporti commerciali con i partner russi e delle ex-repubbliche sovietiche in previsione di una ripresa per tutti i settori delle esportazioni italiane, previste in crescita del 4,5% nel biennio 2020-2022”, sottolinea Emanuele Orsinipresidente di Federlegno Arredo Eventi.

Una risposta concreta a questo interesse arriva dalle oltre 240 aziende presenti che propongono il meglio dell’edizione 2019 del Salone del Mobile.Milano e vivono la manifestazione con grande ottimismo considerandola un’imperdibile opportunità per consolidare le proprie posizioni e strategie sul mercato russo e su quello dei Paesi delle ex Repubbliche sovietiche, sempre più interessati al prodotto di qualità, dal pezzo classico a quello di design e al luxury.

Il Salone del Mobile.Milano Moscow vede la collaborazione con ICE, Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, che accompagna alla manifestazione una delegazione di 161 buyer, operatori, distributori, architetti e interior designer selezionati da 29 città della Federazione Russa e da Bielorussia, Armenia, Georgia, Azerbaijan, Kazakhistan e Uzbekistan che parteciperanno a un programma nutrito di visite alle aziende e a oltre 5.500 incontri B2B programmati.

15a edizione anche per il SaloneSatellite Moscow, che offre ai 46 partecipanti − che presentano una gran varietà di prodotti, espressione di equilibrio tra progetto, funzione e bellezza − i contatti con le aziende espositrici e grande visibilità.

Quest’anno, poi, i protagonisti delle Master Classes, moderati da Eugenia Mikulina, CEO e Fondatrice di DesignChat.com, sono Alberto e Francesco Meda, Francesco Fresa/Piuarch e Carlo Colombo, mentre è molto atteso anche il terzo appuntamento con il Work Talk tenuto da Marina Braginskaya, che racconterà come si evolve, si nutre e si vende il design contemporaneo russo.

Infine, con l’obiettivo di raccontare al meglio tutte le novità del Salone del Mobile in trasferta nella capitale russa, Matrix4Design è presente in loco per trasmettere in tempo reale notizie, dichiarazioni, interviste e video esclusivi dedicati ad aziende e progettisti. Seguiteci!

Questo articolo parla di:

Precedente

ALBED, la cabina armadio su misura per sentirsi come in un film

Successivo

Zilio A&C, le sedie Seleri arredano il ristorante Izumi a Copenhagen

alumina, l’alluminio al centro della capsule DVNE Milano
Design

alumina, l’alluminio al centro della capsule DVNE Milano

L’alluminio come materia prima su cui costruire l’essenza di una collezione per la tavola eclettica e sofisticata. È la...

Cugó Gran Macina Grand Harbour Hotel, il progetto di DAAA Haus a Malta
Architettura

Cugó Gran Macina Grand Harbour Hotel, il progetto di DAAA Haus a Malta

Nel 2017 a Malta un edificio dallo strordinario valore storico è diventato un lussuoso boutique hotel grazie al progetto...

Hook, lo smart working diventa pop
Design

Hook, lo smart working diventa pop

Nell’età dello smart working la presenza di un angolo studio in casa è un’esigenza sempre più sentita: per questa...