Design

Simposio Design, il cenacolo creativo di Luca De Felice

Luglio 27, 2021

scritto da:

Simposio Design, il cenacolo creativo di Luca De Felice

 

Un mondo stupefacente, in equilibrio tra arte contemporanea, alto artigianato, architettura, design, letteratura, viaggio: è impossibile definire in poche parole ciò che negli anni è nato dalla sensibilità di Luca De Felice, fondatore di Simposio Design, il laboratorio e studio creativo che ha scelto Milano come sua sede e showroom, dopo essersi fatto conoscere in tutto il mondo per progetti multiformi, unici nel loro genere.

Il lavoro di Luca De Felice e del suo team si basa innanzitutto sull’abilità nel progettare lasciando affiorare il genius loci, attraverso i materiali, le forme, le suggestioni culturali che si generano dallo studio e dalla trasformazione dei materiali.

Grazie alla sua formazione di artista prima ancora che di designer e a una serie di prestigiose esperienze internazionali, De Felice ha saputo recuperare la tradizione straordinaria dell’artigianato per esaltarla e al tempo stesso porla al servizio di grandi interventi nell’interior di lusso, ad alto tasso di customizzazione e in ogni angolo del globo, da Montecarlo a Vienna, da Londra a San Pietroburgo, da Doha a Shanghai fino alla Siberia.

Approccio visionario e pragmatica celerità vanno di pari passo: nel 2017 diviene direttore artistico di Manodopera e in soli 3 anni realizza una Spa privata in Russia, un ristorante stellato vicino Roma, una villa di 2000 mq a Roma, un progetto per un appartamento di 3000 mq a San Pietroburgo, una villa a Tenerife.

E arriviamo così al 2020 con la nascita di Simposio Design, un progetto che riprende l’amore profondissimo per la cultura e la scoperta che da sempre contraddistinguono De Felice per sublimarli in un cenacolo di professionisti eccellenti, costruito nel tempo: Manodopera per i manufatti e le decorazioni, Vetreria Bazzanese per il vetro, Brenta Imperial per i lavori di falegnameria, M Group per gli imbottiti.

Come spiega lui stesso:

Quelli che vedrete muoversi intorno al nostro tavolo sono i rappresentanti dell’eccellenza artigianale italiana. Non sono i soli, certo.  Esistono molte aziende eccellenti in Italia, paese ricco di materie prime di qualità, professionisti impeccabili, maestri artigiani. Ho impiegato due terzi della mia vita professionale a individuare le aziende che oggi fanno parte di questa squadra e la differenza tra queste e tutte le altre è sempre una sola: le persone. È dalla collaborazione con queste persone che nasce l’idea di Simposio Design.”

Generati da uno sforzo collettivo così significativo, i lavori di Simposio Design sono quindi il risultato di un concerto di menti e di mani che esprimono il meglio dell’artigianato italiano, assumendo tra le altre cose anche un valore fortemente emozionale.

Situato in viale Umbria 49 a Milano, oggi Simposio Design diventa anche un luogo fisico dove, su appuntamento, si possono vedere i progetti di interior e gli arredi realizzati su disegno e creati dal team di artigiani coinvolti.

E l’occasione per visitarlo sarà il prossimo FuoriSalone di Milano 2021, quando Simposio Design ospiterà Tempo e luogo della Materia una mostra dei modelli in ceramica delle architetture di Gianluca Peluffo, prodotti nelle fornaci di Albissola. Per chi desidera scoprire nuovi mondi, oltre gli schemi classici della progettazione.