Skinwall, tutti gli appuntamenti alla Milano Design Week Skinwall, tutti gli appuntamenti alla Milano Design Week
Design

Skinwall, tutti gli appuntamenti alla Milano Design Week

Scritto da Redazione |

03 Aprile 2018

Anche quest’anno Skinwall, brand italiano leader nel settore delle carte da parati e dei rivestimenti, sarà tra i protagonisti del Salone del Mobile di Milano(17-22 aprile 2018) con una presenza diffusa all’interno di contesti prestigiosi, che verranno così arricchiti da prodotti unici e inconfondibili. 

Prima fra tutte si segnala la collaborazione con Barel, azienda storica del design Made in Italy, a cui Skinwall ha fornito la carta da parati Peace della nuova collezione Palingenesi: un rivestimento murale dedicato alla natura, che rende lo spazio un vero e proprio giardino indoor, creando un clima esotico grazie alla trama floreale ricca ed oversize; allo stand di Barel sarà inoltre presente anche Welcome to the Jungle, un altro scorcio naturale, dedicato alla foresta selvaggia. 

Carte su misura con disegni eclettici di fiori e foglie sono poi quelle realizzate per Colombini Casa, altra partnership all’insegna delle potenzialità espressive e creative del design italiano: qui sono protagonisti i toni pastello con la gamma dei verdi e degli azzurri, in una soluzione decorativa semplice ma non banale, che valorizza abbinamenti armoniosi e tenui per un effetto total soft. 

Ancora, quest’anno Skinwall rinnova la collaborazione con l’architetto Simone Micheli al Fuorisalone: presso il Lambrate Design District (Via Giovanni Ventura, 14), l’azienda riminese completerà il progetto Hotel Regeneration con ben tre carte da parati, due appartenenti alla nuova collezione Palingenesi e una creata appositamente per l’evento dalla texture geometrica e d’impatto; in particolare, Peace è stata scelta per l’Enoteca Bookshop, mentre per l’area Warming Space Hall, Frida, wallpaper dalla sensualità magnetica ed ammaliatrice in cui la figura femminile è al centro. 

Così Skinwall porterà alla Milano Design Week i risultati di una continua ricerca di materiali ad altissime prestazioni, sia funzionali che estetiche, all’insegna di forme iconiche, mix creativi e di tendenza, ispirazioni di stile.

Questo articolo parla di:

Precedente

iGuzzini, il futuro dell’illuminazione a Light + Building 2018

Successivo

MILANO GOOD DESIGN, l’importanza di fare rete

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite
Design

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite

Lo studio di architettura PEIA Associati ha di recente completato il restyling della prestigiosa Sala XIX delle Nazioni Unite a...

CURA,  le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus
Architettura

CURA, le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus

In risposta all’attuale pandemia di coronavirus, gli architetti italiani Carlo Ratti e Italo Rota hanno progettato CURA...

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group
Design

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group

Terratinta Group è un’azienda leader sul mercato Nord Europeo nel settore delle piastrelle in grés porcellanato ed...