Tenoha, il locale nippo-milanese sceglie il design Fantin Tenoha, il locale nippo-milanese sceglie il design Fantin
Design

Tenoha, il locale nippo-milanese sceglie il design Fantin

Scritto da Redazione |

04 Settembre 2019

L’eleganza sofisticata della cultura giapponese è sbarcata di recente a Milano, in via Vigevano 18: nel cuore della vivace zona dei Navigli ha infatti aperto Tenoha, un concept store versatile che racchiude in sé diverse anime: ristorante, shop, spazio eventi e co-working in pieno stile nipponico.

Il progetto, collocato all’interno di un ex edificio industriale degli anni Trenta, è stato curato dallo studio Park Associati, scegliendo per arredare lo spazio polifunzionale i prodotti Fantin: sessantasei postazioni di lavoro sono state dunque allestite con i tavoli Still, le cassettiere Mya e i moduli-icona come la libreria Uno e gli armadietti Cambio, realizzati in diverse tonalità cromatiche e in grado di soddisfare le più svariate esigenze progettuali.

Mya è una cassettiera scorrevole e silenziosa, grazie alla qualità dei materiali e all’utilizzo delle migliori guide a sfere: progettata per ridurre al minimo le dimensioni esterne – a parità di capacità di contenimento dei cassetti – si caratterizza per la pratica maniglia ad incasso dal diametro di 4 cm.

Il design del tavolo Still ne riflette la solidità: caratterizzato da linee semplici e rigorose, è composto da una struttura in tubolare quadrato che sostiene il top e l’utilizzo esclusivo del metallo permette di avere un oggetto monometrico, in tutte le declinazioni cromatiche della collezione Fantin.

Uno è invece una libreria componibile interamente in metallo: lo storico sistema di ripiani a ganci Fantin si arricchisce con l’inserimento dei ripiani a sbalzo, che permettono di arredare ogni ambiente al meglio e con una versatilità senza limiti.

Infine, gli armadi spogliatoio e casellari Cambio risolvono razionalmente la custodia degli oggetti personali negli spazi collettivi ed operativi: pratici e robusti, hanno combinazioni infinite grazie all’ampia personalizzazione dei colori e alla varietà dei modelli dalle differenti capacità di contenimento.

La qualità firmata Fantin diventa così il valore aggiunto per uno spazio dalle caratteristiche uniche nel panorama milanese (e non solo).

Questo articolo parla di:

Precedente

Doris, asimmetrie scultoree per Opera Contemporary

Successivo

Le novità Marazzi da scoprire a Cersaie 2019

Le Morandine, arte e design si incontrano nei vasi di Sonia Pedrazzini
Design

Le Morandine, arte e design si incontrano nei vasi di Sonia Pedrazzini

Tradurre in oggetti di design l’arte iconica di Giorgio Morandi: è questa la sfida che dal 2009 impegna la designer Sonia...

Zen XL, la doccia impossibile di Megius allarga il suo orizzonte
Design

Zen XL, la doccia impossibile di Megius allarga il suo orizzonte

La tensione verso un progresso costante e lo sviluppo di nuovi accorgimenti tecnici ed estetici sono due capisaldi della...

I nuovi showroom Glory Casa di Vudafieri-Saverino Partners in Cina
Architettura

I nuovi showroom Glory Casa di Vudafieri-Saverino Partners in Cina

Glory Casa è l’azienda leader in Asia nella vendita di mobili e complementi d’arredo haute de gamme, divenuto ormai a tutti...