Tre progetti francesi raccontano il mondo Wood-Skin Tre progetti francesi raccontano il mondo Wood-Skin
Design

Tre progetti francesi raccontano il mondo Wood-Skin

Scritto da Redazione |

12 Febbraio 2018

È giovane ma ha già un curriculum di tutto rispetto. Stiamo parlando di Wood-Skin, marchio italiano nato nel 2013 per dare tridimensionalità e volume alle superfici bidimensionali e piatte, sfruttando lavorazioni innovative per creare rivestimenti d’avanguardia destinati a cambiare la percezione dei soffitti, delle pareti, delle architetture. 

Un potenziale dirompente che viene ben esemplificato da tre progetti realizzati in Francia proprio con l’ausilio della tecnologia Wood-Skin. 

Il primo coinvolge la hall dell’Hotel Valmy di Parigi dove, insieme all’estetica severa e statica delle colonne in cemento, i Fold Panels (completamente customizzati) in okumè di Wood-Skin vanno a completare con una nota calda e dinamica questo ingresso luminoso; dal pavimento al soffitto, i Fold Panels si adattano perfettamente grazie al telaio in alluminio posteriore che permette anche un’installazione molto semplice e veloce. 

Il secondo intervento riguarda il Gruppo Caisse Des Depots di Parigi , che ha scelto un rivestimento a parete fatto su misura per avvolgere l’angolo della stanza e creare un volume particolare in grado di caratterizzare fortemente lo spazio; il pannello è stato poi implementato con una serie di fori di diverse dimensioni ed un materiale fonoassorbente nella parte posteriore in grado di ridurre il riverbero dell’ambiente. 

Infine, la biblioteca di Insead Business School a Fontainblue, dove sono state realizzate quattro diverse installazioni decorative di Wood-Skin (due superfici di rivestimento Tailor Made e due Mesh Sheets) e la scelta del legno e della forma sinuosa hanno contribuito ad aggiungere un tocco caldo al grande spazio architettonico. 

I prodotti Wood-Skin possono essere spediti piatti in tutto il mondo e installati direttamente dalla manodopera locale, grazie ad un semplice sistema di montaggio e l’assenza di una sottostruttura; sono inoltre pannelli acustici e complementi d’arredo allo stesso tempo, ideali per dare un tocco di originalità ad ogni ambiente.

Questo articolo parla di:

Precedente

HI-MACS e Armony Cucine presentano Yota

Successivo

Falmec, la tecnologia minimal della cappa Sirio

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite
Design

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite

Lo studio di architettura PEIA Associati ha di recente completato il restyling della prestigiosa Sala XIX delle Nazioni Unite a...

CURA,  le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus
Architettura

CURA, le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus

In risposta all’attuale pandemia di coronavirus, gli architetti italiani Carlo Ratti e Italo Rota hanno progettato CURA...

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group
Design

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group

Terratinta Group è un’azienda leader sul mercato Nord Europeo nel settore delle piastrelle in grés porcellanato ed...