Architettura

A-frame reloaded: la villa di noa* in Colorado

Giugno 23, 2022

scritto da:

A-frame reloaded: la villa di noa* in Colorado

 

Nel cuore delle Rocky Mountains, in uno dei paesaggi più incontaminati del Colorado, noa* ha realizzato una casa vacanze per tre generazioni, reinterpretando la tipologia iconica dell’A-frame (con il tetto inclinato che si sostituisce alle pareti) per alternare ambienti privati e collettivi.

La necessità di far convivere tre generazioni diverse in un ambiente che fosse visivamente un volume unico si è tradotta in una disposizione interna degli spazi che affianca alle aree comuni zone di privacy indipendenti per ciascuno dei nuclei familiari.

© Dima Visualization

Spiega Andreas Profanter, partner noa* e responsabile del progetto:

Abbiamo implementato la geometria precisa e l’apertura verso l’esterno tipiche dell’A frame, ma al contempo abbiamo ricavato all’interno del grande volume, come in un sistema di matrioske, spazi minori, inaspettati, ma sempre di grande comfort”.

Il risultato è un prisma a sezione triangolare lungo 30 m che viene intersecato in più punti da volumi dalla stessa geometria. L’architettura A-frame, che nella sua articolata volumetria viene percepita come un unico corpo, ospita però una villa privata completamente autonoma per la coppia dei committenti e una family villa dedicata a figli e nipoti.

Dalla porta d’entrata sul lato orientale della casa si accede allo spazio distributivo principale: da qui si può scendere al piano interrato oppure dirigersi sia verso la private villa dei committenti che verso la family villa e quindi verso l’ampia zona living comune.

© Dima Visualization

Al piano terra della private villa trovano spazio una zona living, una scala interna privata, una cucina con isola che si prolunga all’esterno in un’area barbecue e due uffici orientati sul cortile interno. La family villa vede invece come punto cardine del piano terra un grande camino, di cui gode sia la cucina familiare a est che l’ampio soggiorno ad ovest. La sala pranzo ha uno spazio a sé, nell’accogliente ala a nord della cucina.

Il rapporto con il paesaggio circostante è continuamente ricercato, sia attraverso le ampie vetrate disposte su tutti i fronti della casa che regalano prospettive continuamente diverse, sia lasciando sfumare i confini fra esterno ed interno, come per esempio nella zona living, dove parte della roccia entra letteralmente nella stanza.

Al primo piano della villa, allineate con i colmi della copertura, sono disposte cinque camere da letto. Ogni camera ha i propri servizi, ma la classica suddivisione degli spazi in zona notte e bagno è stata reinterpretata in maniera fluida, con lavabi e vasche da bagno freestanding. Inoltre, per permettere ai più piccoli di ritagliarsi uno spazio per sé, al piano mansarda sono state ricavate delle zone gioco direttamente accessibili dalle singole camere.

Il risultato è un A-frame di ampio respiro, con grandi vetrate e spazi generosi, dove ritrovarsi, in una simbiosi unica con il paesaggio circostante, in puro stile noa*.