Architettura

Bivacco Bredy, il rifugio sostenibile in Valle d’Aosta

Luglio 9, 2020
Avatar

scritto da:

Bivacco Bredy, il rifugio sostenibile in Valle d’Aosta

 

Comba di Vertosan è una location mozzafiato in Valle d’Aosta, dove il rifugio Bivacco Bredy è stato progettato da Claudio Araya, Natalia Kogia, Iga Majorek e Maria Valese, un giovane team di architetti che ha frequentato l’ultima edizione del corso di Architettura per il Paesaggio della YACademy.

Hanno concepito un rifugio di montagna perfettamente integrato con il paesaggio circostante, nel pieno rispetto degli odierni standard sostenibili ed ecologici nel campo dell’architettura: in particolare, la struttura può essere adattata al profilo naturale del sito di intervento e orientata in modo da sfruttare al meglio la luce naturale.

Inoltre, sul tetto, un sistema di pannelli solari permette una fornitura di energia elettrica autogenerata, mentre l’interno è confortevole e ben progettato per soddisfare qualsiasi esigenza o aspettativa dei visitatori che si fermano al bivacco – dalle occasioni di socializzazione ai momenti di riposo e relax.

Il Bivacco Bredy prende il nome da Claudio Brédy, un alpinista locale morto nel 2017 durante un’attività escursionistica sulla stessa montagna.