Architettura

Bosconavigli, il nuovo progetto di Stefano Boeri a Milano

Settembre 28, 2021

scritto da:

Bosconavigli, il nuovo progetto di Stefano Boeri a Milano

 

Bosconavigli è il nome dell’ultimo progetto con cui lo studio Stefano Boeri Architetti si appresta a cambiare il panorama urbano di Milano, in questo caso stabilendo una marcata continuità tra la zona di Tortona-Porta Genova mediante una visione in grado di esaltare lo scenario in divenire di questa zona.

© Stefano Boeri Architetti

L’intervento si presenta come una casa a corte perfettamente inserita nella tradizione lombarda, pianificata per stimolare la fruizione dinamica degli spazi pubblici e privati. Sviluppandosi attorno ad una corte aperta e avente una forma ascendente a spirale, esso si allarga verso sud in direzione di un grande giardino.

I pannelli fotovoltaici ad elevate prestazioni energetiche rivestono interamente la copertura dell’edificio e le tre facciate principali sono scandite da un sistema alternato di balconi ideati per ospitare piante ed alberi ad alto fusto, caratterizzate da numerosi ingressi e affacci su via San Cristoforo che ampliano visivamente la connessione tra gli spazi interni della corte ed i nuovi ambienti a verde del parco pubblico circostante.

© Stefano Boeri Architetti

Al piano terra una particolare attenzione è stata riservata al sistema di flussi e percorsi: il grande portale a sud amplifica l’effetto visivo di connessione tra gli spazi interni alla corte e gli ambienti circostanti adibiti a parco pubblico mediante una leggera pensilina.

Le zone comuni dell’edificio trovano posto sullo stesso fronte, così da generare un fluido e costante interscambio tra gli ambiti privati residenziali e i nuovi luoghi pubblici del quartiere. In una parte del piano terra ed una porzione del primo piano sono inoltre situate delle funzioni pubbliche tra cui un ristorante-bistrot a doppia altezza ed un servizio benessere con piscina, palestra e sauna.

© Stefano Boeri Architetti

Il volume architettonico si mostra con un forte contrasto tra i prospetti che insistono sulla corte interna e quelli che entrano in relazione con il tessuto urbano. I primi, caratterizzati da una trama di logge, generano in particolare una rete di pieni e di vuoti, garantendo un elevato apporto di illuminazione naturale e amplificando il legame visivo tra interno ed esterno.

Il progetto Bosconavigli è pensato dunque per essere cardine tra un quartiere storicamente dedicato alla moda e al design e l’area residenziale e turistica che si estende lungo l’asse del Naviglio Grande, coniugando i canoni architettonici della tradizionale casa a corte milanese e le dinamiche contemporanee di sostenibilità e di fruibilità di spazi pubblici e privati.