Architettura

Burnside, Snøhetta progetta uno spazio informale di arte e cucina a Tokyo

Marzo 31, 2021
Avatar

scritto da:

Burnside, Snøhetta progetta uno spazio informale di arte e cucina a Tokyo

 

Il cibo come strumento per rafforzare la comunità. A Tokyo il collettivo di cibo, design e arte Ghetto Castro celebra il quartiere newyorkese del Bronx nel nuovo progetto Burnside, un caffè ristorante informale che di notte diventa bar e lounge progettato in collaborazione con lo studio di architettura norvegese Snøhetta.

Ispirati da questa intersezione di culture, Snøhetta, en one tokyo, Ghetto Gastro e lo studio locale kooo architects hanno collaborato con il designer di sistemi audio artigianali Devon Turnbull (Ojas) e l’artista floreale Makoto Azuma per creare un’esperienza culinaria e sociale senza precedenti che combina gli elementi di una bodega a quelli di un bar.

Le Bodegas in stile newyorkese, o conbini come vengono chiamate in Giappone, sono infatti un’esperienza culturale condivisa sia a Tokyo che nel Bronx: in questo caso, lo spazio è situato al secondo piano, sopra un Family Mart, e si dispiega sulla sala da pranzo e sulla cucina aperta; una parete di finestre rivestite di tessuto filtra la luce del giorno nello spazio, creando la sensazione di un caffè attivo e ronzante di giorno e riverberando la luce dalla strada sottostante di notte, per dare vita a un salotto d’atmosfera.

La transizione tra giorno e notte, caffè e lounge, è un tema guida per il design degli interni: due archi che si intersecano creano una zona caffè/pranzo e una cucina ben definite, consentendo anche la vista su entrambi gli spazi e confondendo la linea tra il fronte del locale e il retro del locale.

Una tavolozza di materiali scuri presenta accenti color ambra che riflettono la luce mutevole durante il giorno e mettono in evidenza elementi di design più decorativi come le sculture floreali progettate da Makoto Azuma.

Con una capacità massima di 30 persone, la sala da pranzo è adatta a massimizzare lo spazio a terra con tavoli personalizzabili che si uniscono e si ripiegano per consentire una varietà di disposizioni, compresa la creazione di una pista da ballo per eventi notturni.

La sala da pranzo di Burnside culmina in un arco di proscenio al tavolo di passaggio, dove il back-of-house e il front-of-house si intersecano: questo tavolo centrale di passaggio diventa il cuore della cucina aperta al centro del progetto, la cui disposizione è destinata ad adattarsi facilmente alle esigenze degli chef a rotazione; inoltre, la flessibilità complessiva del design e del layout assicura che lo spazio possa accogliere una grande varietà di usi ed eventi pop-up.

Burnside, primo progetto di Snøhetta a Tokyo, si concretizza quindi in un locale versatile e creativo, perfetto per l’ambiente artistico di Harajuku, un’elegante intersezione tra Tokyo e il Bronx.