Architettura

Casa Zuba, custom design e luci d’effetto per un’abitazione a Brescia

Giugno 3, 2022

scritto da:

Casa Zuba, custom design e luci d’effetto per un’abitazione a Brescia

 

Si chiama Casa Zuba l’ultimo progetto realizzato da ZDA – Zupelli Design Architettura a Brescia puntando su geometrie, simmetrie e spazi slanciati.

L’intervento si caratterizza per la scelta del pavimento in rovere naturale – con plancia stretta e lunga, per conferire dinamicità agli spazi – in dialogo col pavimento realizzato invece in cemento architettonico nei bagni, nelle pareti e nel piatto doccia, per eludere fughe e dare ulteriore continuità stilistica agli spazi.

Lo stesso cemento architettonico è introdotto in continuità nella parte ingresso-cucina, dove la linea a 45° del taglio dell’isola cucina evoca un gioco d’arabesque che caratterizza tutta la boiserie della zona giorno, la quale a sua volta include armadiature, vano libreria, porta “nascosta” (che conduce al bagno di servizio al piano terra) e vano tv.

I mobili sono interamente realizzati su misura, così da poter essere sfruttati a tutta altezza e personalizzati con le stesse finiture interne (laminato effetto rovere naturale) ed esterne (laccatura opaca).

Inoltre, il blocco cucina a “c” con ante rientranti – una volta chiuse sembra un’armadiatura – e isola si integra alla zona giorno unendosi con il tavolo da pranzo; completa la zona giorno, il divano posto a centro stanza.

Particolare attenzione è posta anche rispetto all’illuminazione, costituita da un accostamento di luci tecniche (faretti e strip led) e decorative (l’arco che sul tavolo); la scala, rivestita in resina, funge da collegamento tra la zona giorno e la zona notte, dividendo i due spazi, e viene illuminata da segna passo a bassa intensità per la notte, mentre barre con led e faretti incassati descrivono la cifra dell’illuminazione a giorno.

Salendo al piano primo, il corridoio distributivo si distingue per l’atmosfera minimal, con porte raso muro realizzate a misura, maniglia ricavata e illuminata da faretti tondi, accoppiati grande e piccolo su tutta la lunghezza; sempre all’interno del corridoio è stato poi ricavato un vano lavanderia.

Due camere matrimoniali e due bagni definiscono gli spazi di Casa Zuba. La camera padronale ha un bagno al suo interno, separato da tre gradini e con la doccia affacciata sul letto; all’interno della camera una boiserie separa anche lo spazio dedicato alla cabina armadio e nel frangente è composta da due parti in specchio, per aumentare la percezione dello spazio, e da due ante laccate, una fissa e una porta a bilico che introduce nella stanza. Un ultimo dettaglio firma ed impreziosisce il progetto: la testata letto è realizzata a misura e contiene i due comodini più una strip led per l’illuminazione indiretta dello spazio.