Design

Green, solidale e al femminile: Gisella Borioli racconta il Superdesign Show 2022

Giugno 1, 2022

scritto da:

Green, solidale e al femminile: Gisella Borioli racconta il Superdesign Show 2022

 

Sostenibilità, empowerment femminile, innovazione, solidarietà. A partire da questi valori, anche quest’anno il Superdesign Show, la kermesse di eventi, mostre e installazioni che anima il distretto Tortona negli spazi del Superstudio Più, si prepara ad essere tra gli appuntamenti protagonisti della Milano Design Week, affrontando con entusiasmo i grandi temi della progettazione contemporanea e dando spazio alle urgenze dell’attualità, anche nei suoi risvolti più drammatici. Ne abbiamo parlato con Gisella Borioli, ideatrice del Superdesign Show e anima di Superstudio.

FoodDesignStories_concept EstETICA_Superdesign Show 2022

Anche nel 2022 il Superdesign Show è uno degli eventi più attesi della Milano Design Week. Che cosa non bisogna assolutamente perdersi?

Non bisogna perdersi l’evento in toto perché sarà interessante in ogni sua parte, con proposte diverse e attenzione alla sostenibilità da punti di vista diversi. Dal Roof con TOILETPAPER al giardino con le minicase, al salone centrale con le proposte internazionali, al basement trasformato in museo di art-design, alla domotica e alla botanica: le tendenze sono qui.

Hypernova_Sara Ricciardi_powered by glo

Tra gli appuntamenti in programma Matrix4Design presenta Un architetto italiano a…/La città delle donne, l’evento speciale curato da Laura Ragazzola per affrontare il tema della parità di genere anche in architettura. Perché è importante per Superstudio dare ospitalità a questo dibattito in collaborazione con Matrix4Design?

L’architettura è l’espressione “alta” del design e gli edifici sono la vera arte urbana che tutti possono godere, alla vista e all’uso. Le donne sono nel momento giusto per esplodere in tutta la loro potenzialità creativa. Esplorare questi due mondi con Matrix4Design è un momento di confronto di grande interesse per me e spero per molti.

Quali sono le sue aspettative per questa Milano Design Week che torna finalmente nel suo format originale dopo due anni di pandemia?

Da questa edizione della Milano Design Week ci aspettavamo l’uscita dal tunnel della pandemia e una nuova ripartenza col turbo. La guerra ha raffreddato gli animi e riportato l’incertezza. Resta la speranza che tutti gli sforzi fatti dagli operatori siano un forte segnale di ottimismo e di pace. A questo proposito, ospitiamo a Superdesign Show due piccole aziende ucraine e supportiamo, ospitandola nei nostri spazi, una intera comunità di mamme e bambini ucraini.