HomeArchitetturaFratelli Carli rinnova i suoi store con FaseModus

Fratelli Carli rinnova i suoi store con FaseModus

-

 

Il celebre brand Fratelli Carli ha da poco deciso di rinnovare il format dei propri punti vendita per rispondere alle nuove esigenze commerciali e di accoglienza tipiche del retail, integrando le peculiarità di un emporio con quelle della vita domestica.

É così che gli store di Fratelli Carli, grazie al prezioso aiuto dello studio FaseModus, si rinnovano ponendo l’elemento tavola al centro, tanto da ritrovarlo nelle vetrine, nella parete con video, fino al grande tavolo all’interno del negozio su cui sono presentate le proposte del mese, libri e complementi d’arredo. Sono i cosiddetti “tavolo esperienziale” e “tavolo promo” che diventano i protagonisti e che suggeriscono, invogliano e informano al meglio i clienti con l’ospitalità tipica della famiglia Carli.

Formule essenziali quali mise en place, spunti sul servizio di un buon aperitivo, ricette da connaisseur di Fratelli Carli si abbinano ad accurati interventi visual sulle vetrine e suggestioni visive fornite dagli hot spot e smart table collocati all’interno dello spazio, così da stabilire un trait d’union tra l’offerta dei prodotti tradizionali e una comunicazione innovativa e centrata sul cliente.

Gli arredi raccontano e rendono immediati i concetti di qualità, quotidianità e di specialità tipici dei prodotti Carli. L’allestimento delle vetrine con sgabelli, tappeti e tavolini imbanditi di prodotti, rimanda al tavolo di casa e anticipa l’esperienza dell’acquirente all’interno dell’Emporio con l’ulteriore supporto dei video trasmessi nei totem.
Inoltre, all’interno dei punti vendita, si trovano sistemi modulari e flessibili che facilitano la percezione degli ambienti e, al tempo stesso, agevolano la trasformazione degli allestimenti secondo i differenti periodi dell’anno, dal Natale alla Pasqua.

La sostenibilità è stata alla base dell’intero progetto. L’Emporio di Alba, per esempio, è stato il primo in cui si è scelto di sostituire alcuni materiali di tipo tradizionale con materiali innovativi sostenibili, partendo dalle pitture atossiche, dalle lastre per costruzioni a secco o ancora dalle ceramiche per interni a zero emissioni, fino a spingersi alla scelta dei profili porta prezzo realizzati con polimeri biobased.

 

Ultimi articoli

Urban Hive Milano, il nuovo hotel 4 stelle “ibrido” nel cuore di Brera

  Qualche giorno fa, all’inaugurazione del nuovo Urban Hive Milano, l’hotel 4 stelle dallo spirito contemporaneo e cosmopolita nato dal profondo restyling dello storico Carlyle...

Braccio doccia LYBRA, l’idea in più di Damast per la sala da bagno

Come rendere la propria sala da bagno più comoda e contemporanea senza intervenire sulla muratura? La risposta risiede nella #doccetteria Damast: con il braccio...

Terratinta Group, tutte le novità in scena a Stoccolma

  All’insegna del design e della sostenibilità, l’eccellenza italiana della ceramica incontra il mercato scandinavo in occasione di Stockholm Furniture & Light Fair 2023, la...

Bovisa Goccia, da relitto industriale a Campus: il progetto di Renzo Piano

Trasformare un’area industriale abbandonata e bisognosa di bonifiche in un grande Parco scientifico/Polo dell’Innovazione dedicato agli studenti e alla cittadinanza: ecco di cosa parliamo...
cucina

Unox Casa, la cucina intelligente per cucinare come uno chef

Tecnologia e alta cucina si fondono e diventano Unox Casa, il nuovo brand che propone soluzioni in grado di infrangere quel confine tra residenziale...