Il nuovo polo di Kortimed a Valencia Il nuovo polo di Kortimed a Valencia
Architettura

Il nuovo polo di Kortimed a Valencia

Scritto da Redazione |

29 Maggio 2019

Fondata nel 2005 vicino a Livorno Kortimed è un’azienda leader nei trasporti di liquidi alimentari su cisterna, che vanta oggi una rete di distribuzione internazionale e intermodale di 1700 cisterne dedicate al trasporto di oli alimentari, vino, latte, succhi di frutta.

La Spagna è stato il primo Paese di approdo del processo espansivo e non è un caso che oggi l’azienda abbia affidato allo studio fiorentino Pierattelli Architetture la realizzazione proprio a Valencia, nella zona portuale, del nuovo, avanguardistico polo di Kortimed, puntando a costruire un hub in grado di definire nuovi standard di qualità e di integrazione tra le funzioni.

L’obiettivo degli architetti è stato quello di rispondere a tutte le funzioni della società, coniugando le necessità di corporate branding con quelle logistiche, quelle di rappresentanza con quelle produttive: sono partiti dalla figura dell’aquila, simbolo di Kortimed, evocandone la silhouette slanciata nell’edificio grazie a due imponenti aggetti a sbalzo di 10 metri che corrono attorno al corpo di fabbrica fino a toccare terra nella parte posteriore, richiamando le ali del rapace.

La facciata è strutturata in moduli a scacchiera con pannelli di 1x1m che scandiscono il ritmo cromatico in un costante divenire nel rapporto con la luce naturale: grandi lastre di XLight realizzate da Porcelanosa sono state applicate su moduli di cemento armato prefabbricato a sezione variabile, mentre l’alternanza dei moduli e l’utilizzo di cinque diverse colorazioni - dal bianco della punta al blu della coda – conferiscono movimento alla facciata, ricordando al tempo stesso il piumaggio dell’aquila.

L’ingresso dell’edificio è caratterizzato da una hall vetrata a tripla altezza (dove ad accogliere gli ospiti si trova un divano Flap di Edra) dominata da un’iconica scala elicoidale; quest’ultima conduce a una sala d’attesa dove è protagonista il celebre divano Tatlin progettato da Mario Cananzi e Roberto Semprini per Edra

Il progetto di interior è stato sviluppato con l’obiettivo di valorizzare e incrementare la versatilità degli ambienti, conferendogli al tempo stesso luminosità ed enfatizzando, grazie a interpareti in vetro con infissi minimi, la pianta libera: a questo proposito un’importante sala riunioni si affaccia sul triplo volume e il piano ospita inoltre le stanze direzionali e due ampie aree uffici.

Alle funzioni operative sono poi dedicati circa 600 mq sui 3.000 totali: quattro piste di lavaggio e un depuratore di ultima generazione per la bonifica delle acque reflue sono riservati al lavaggio delle cisterne; adiacente al depuratore, un edificio secondario con due facciate inclinate in aggetto verso l’esterno funge invece da officina per i mezzi in riparazione.

Il porto di Valencia costituisce uno snodo strategico per le vie di comunicazione e trasporto merci: con il nuovo polo Kortimed ne fa il caposaldo della propria rete distributiva, ponendo le basi per un ulteriore sviluppo del suo già imponente business.

Questo articolo parla di:

Precedente

The Shed, il centro culturale mobile di Diller Scofidio + Renfro a Manhattan

Successivo

La nuova torre residenziale di Pininfarina a Cipro

Gio Ponti, la grande mostra al MAXXI di Roma
Architettura

Gio Ponti, la grande mostra al MAXXI di Roma

Architetto, designer, art director, scrittore, poeta, critico e artista: nel corso della sua vita, iniziata e conclusa a...

Martini, il mobile veronese verso il 2020
Design

Martini, il mobile veronese verso il 2020

Per chi fa impresa i cambiamenti della società e del mercato generano ogni giorno nuove sfide: quando queste interessano il...

 Sponge, i vasi da fiori in marmo di Moreno Ratti
Design

Sponge, i vasi da fiori in marmo di Moreno Ratti

Sponge, “spugna”, è il nome della collezione di vasi da fiori progettati dall’architetto e designer italiano Moreno...