Architettura

Kantò, il ristorante jap è una gabbia dorata

Marzo 1, 2019
Avatar

scritto da:

Kantò, il ristorante jap è una gabbia dorata

Gabbia giapponese. Potrebbe essere il titolo di un recente film di guerra ed è invece il concept scelto dall’interior designer Fabio Gianoli per il nuovo ristorante jap Kantò di Colico, sulle rive del Lago di Como.

Situato all’interno di un palazzo dall’impianto classico a pianta regolare, l’ambiente è pensato per suggerire un senso di ordine, simmetria e rigore ma al tempo stesso è ricco di personalità, grazie a dettagli importanti.

Il principale è la gabbia scenografica perimetrale costituita da tubi di ferro a cui sono state aggiunte delle mensole luminose decorate da piante verdi a caduta e arricchite da diversi oggetti in stile orientale; da notare l’effetto di amplificazione prodotto dai rivestimenti a specchio delle pareti, perfetti per rendere l’ambiente percepito ancora più profondo e scenografico.

Il ristorante si articola su due livelli dove le sale ruotano attorno ad un nucleo centrale: al piano terra si trova l’area bar e di preparazione del sushi, lasciata a vista, mentre al primo piano bar e bancone sushi sono spostati a ridosso della parete di fondo, con lo spazio centrale occupato da una zona privé rialzata e schermata dalla gabbia perimetrale.

Gabbia sì, ma dorata.