Architettura

Mareterra, come sarà l’eco-quartiere che “estende” Montecarlo sul mare

Luglio 9, 2021

scritto da:

Mareterra, come sarà l’eco-quartiere che “estende” Montecarlo sul mare

 

Potrebbero finire addirittura prima del termine previsto per il 2024 i lavori che porteranno all’ulteriore estensione sul mare del Principato di Monaco, grazie alla realizzazione di Mareterra, il nuovo quartiere ecologico e “galleggiante” progettato da Renzo Piano.

© Renzo Piano Building Workshop

Il grande progetto, a cui stanno lavorando anche Valode & Pistre Architectes e lo studio di paesaggistica di Michel Desvigne, si articola lungo 125 metri e si solleva di quattro metri rispetto al suolo, il tutto in linea con i più elevati standard ambientali: ci saranno infatti pannelli solari sui tetti degli edifici e speciali soluzioni di illuminazione sviluppate in relazione alle facciate vetrate, così da preservare la vista sul mare.

L’eco-quartiere mira, inoltre, a integrarsi con la linea di costa esistente del Principato sia esteticamente che ambientalmente attraverso una linea di costa curva che estende il terreno di 35 metri; in questo senso, l’architettura del paesaggio è progettata come un continuum della forma del terreno esistente.

© Valode & Pistre Architects

Il progetto Mareterra accoglierà nel suo complesso un parco pubblico, un nuovo porto, un parcheggio pubblico sotterraneo, uffici e negozi, così come edifici multi-tenant e ville private sul lungomare.

Già all’inizio di luglio è stata inaugurata la nuova spiaggia con lungomare di design, dotato di pergola fotovoltaica, energia dal mare per riscaldamento e raffrescamento, stazioni di ricarica elettrica, pista ciclabile e frangiflutti per proteggere il litorale.