Architettura

Milano Santa Giulia, la nuova Arena firmata David Chipperfield

Marzo 21, 2022

scritto da:

Milano Santa Giulia, la nuova Arena firmata David Chipperfield

 

Basato su un masterplan di Foster + Partners, Milano Santa Giulia è il nuovo quartiere urbano situato nella zona sud-est di Milano, un progetto di riqualificazione che comprende edifici residenziali, edifici per la cultura, il commercio e il tempo libero, nonché un ampio parco.

© Onirism Studio

Il cuore del progetto è la nuova Arena per eventi sportivi e culturali con capienza fino a 16.000 visitatori, progettata per i Giochi Olimpici Invernali del 2026 e concepita per essere successivamente utilizzata per concerti, eventi sportivi e festival. Inoltre, gli ampi spazi esterni offriranno anche una nuova opportunità di interazioni sociali per le persone del quartiere e dell’intera città.

© Onirism Studio

Progettata da David Chipperfield Architects in collaborazione con Arup, l’arena è collocata nella parte sud del sito e genera una nuova piazza di oltre 10.000 metri quadrati nella zona nord, perfetta per eventi all’aperto.

La forma ellittica dell’edificio si ispira all’archetipo dell’anfiteatro, reinterpretato con tecniche e materiali moderni; la struttura è sostenuta da un podio rialzato, realizzato con materia minerale, che occupa quasi tutto il sito e si apre ai visitatori attraverso un’ampia scalinata e un ingresso tagliato nel podio a livello della strada.

© Onirism Studio

In cima a questo podio, l’arena si erge sotto forma di tre anelli metallici di diversa altezza, caratterizzati dai tubi di alluminio scintillanti durante il giorno e dalle strisce di LED che si illuminano di notte; gli anelli sono collegati da leggere fasce di vetro trasparente negli spazi intermedi e con il pavimento, mentre, verso la piazza, gli anelli si proiettano irregolarmente, dando all’edificio un senso di dinamismo.

All’interno dell’arena, ci sono due livelli sopra il livello del parterre e un livello con salotti e Sky Box. Tutti i posti sono accessibili attraverso spaziose lobby a tutti i livelli, così come le strutture di servizio e di ristorazione. Last but not least, i necessari posti auto sono situati all’interno del podio così come in un parcheggio multipiano che si innalza a partire dal podio, chiudendo il sito a nord.

© Onirism Studio

All’esterno, il paesaggio è dominato da spazi verdi organicamente progettati con alberi che si estendono lungo la scala, evocando un verde paesaggio collinare.

Infine, l’importanza della sostenibilità: per ridurre al minimo il consumo di risorse e le emissioni di CO2, il progetto prevede la presenza di impianti fotovoltaici sul tetto, la cui energia generata in loco copre in gran parte le esigenze dell’edificio ad alta efficienza energetica.