Architettura

Piuarch progetta il nuovo Human Technopole Headquarters a Milano

Maggio 27, 2020
Avatar

scritto da:

Piuarch progetta il nuovo Human Technopole Headquarters a Milano

 

A Milano lo studio Piuarch realizza il nuovo Human Technopole Headquarters, con un progetto organizzato attorno a tra spazi principali: un parterre attrezzato, una piazza coperta e un giardino pensile, che formano una sequenza ininterrotta dal piano terra fino alla sommità dell’edificio.

© Piuarch

Innanzitutto, al livello del suolo, il parterre mette in relazione lo Human Technopole Headquarters con le altre architetture del Campus, tra cui Palazzo Italia; una topografia artificiale di piani inclinati suggerisce una distinzione tra gli spazi dei flussi e quelli di sosta, gli anfiteatri.

© Piuarch

Da questo spazio all’aperto, che prosegue in parte anche sotto l’edificio, si accede poi senza soluzione di continuità all’atrio completamente vetrato, e da qui alla piazza coperta, vero e proprio cuore dello Human Technopole Headquarters, attraversato da un sistema di rampe e passerelle che connettono tutti i livelli dell’edificio e luogo su cui affacciano tutti gli uffici e i laboratori.

© Piuarch

Il giardino pensile diventa così il naturale complemento della piazza coperta: qui, il “campus verticale” introverso si apre al suo intorno e alla città e viene esaltato dal caratteristico profilo spezzato del suo coronamento.

Inoltre, attorno alla spina dorsale composta da questi tre spazi pubblici e collettivi, gli uffici e i laboratori si organizzano in due blocchi compatti e distinti, entrambi paralleli alla piazza coperta.

© Piuarch

Lo Human Technopole Headquarters è infine un ecosistema altamente sostenibile: le superfici verdi al livello del suolo e in quota permettono la gestione corretta delle acque piovane, mentre gli impianti fotovoltaici installati sulle pensiline al piano terra, in facciata e in copertura contribuiscono significativamente al fabbisogno energetico dell’edificio; i frangisole orientati che scandiscono i prospetti calibrano poi l’apporto della luce solare nei diversi periodi dell’anno.

© Piuarch

Il risultato è un progetto innovativo, che rende lo Human Technopole Headquarters una nuova icona architettonica per il futuro MIND Milano Innovation District e per l’intera città.