Architettura

Retreat in the Sahyadris, un’oasi di pace nell’India più bella

Agosto 29, 2018

scritto da:

Retreat in the Sahyadris, un’oasi di pace nell’India più bella

Pensare ad un continente pieno di contraddizioni come India equivale spesso a immaginare grandi città caotiche, flussi di traffico disordinati, periferie degradate, strade rumorose, piene di folla e di difficoltà. 

Esistono però piccole oasi di pace e silenzio, come il Retreat in the Sahyadris progettato dallo studio Khosla Associates sui monti Ghati Occidentali, con una vista spettacolare lontanissima dalla stressante quotidianità di una metropoli sconfinata come Mumbai.

In questo particolare complesso architettonico i dettami dell’architettura residenziale tropicale si fondono con le principali tendenze internazionali, recuperando materiali e tradizioni costruttive locali per reinterpretarli in chiave contemporanea.

È sorto così un edificio ad un solo livello di superficie pari a 195 metri quadri, suddiviso in due zone: l’una più aperta e ariosa, destinata agli ambienti da vivere durante il giorno, l’altra più nascosta e defilata per ospitare le stanze private.

Per quanto riguarda l’arredo d’interni, il tratto dominante è la sobrietà: ogni elemento mira ad integrarsi perfettamente con il contesto progettuale generale e con il paesaggio naturale circostante, che si può ammirare anche dalla splendida piscina situata sulla grande terrazza, pensata per prolungare lo specchio d’acqua del lago circostante.