Architettura

Ritorno in campagna: Nat Office progetta Casa HHCR

Aprile 15, 2019

scritto da:

Ritorno in campagna: Nat Office progetta Casa HHCR

Un’interpretazione contemporanea della tipica «porta morta», la storica tipologia di spazio rurale italiano che diventa così il fulcro di un nuovo concetto di architettura.

Secondo gli architetti di Nat Office, il progetto HHCR a Corticella (in provincia di Modena) consiste in una suggestiva residenza di campagna ancorata alla linea dell’orizzonte (dominato dall’argine del torrente Tresinaro) e caratterizzata da un sorprendente spazio passante cavo.

Due ali laterali supportano il radicamento della casa al suolo e sono connesse l’una all’altra da un passaggio trasparente a doppia altezza che collega gli spazi delle camere/ studio al primo piano con una balconata sospesa.

L’open space al piano terra colloca la cucina nell’angolo sud occidentale in continuità con la scala e la sala tv nell’angolo nord est, lasciando al centro lo spazio living a doppia altezza; il porticato, come diaframma solare e pergolato a gelsomino, configura l’estensione all’aperto del soggiorno, mentre le camere al primo piano proiettano la casa verso l’argine del fiume; infine, dal lato opposto l’ingresso privato alla casa è collegato ai locali di servizio (dependance e garage) attraverso un’altra pergola di gelsomino sospesa.

È proprio tempo di tornare in campagna.

Fotografie di Filippo Poli.