The Watch Club di Dimorestudio a Londra The Watch Club di Dimorestudio a Londra
Architettura

The Watch Club di Dimorestudio a Londra

Scritto da Redazione |

01 Agosto 2019

Situato al primo piano di un prestigioso palazzo di Mayfair, nel cuore di Londra, il nuovo showroom di The Watch Club (il principale rivenditore britannico di cronografi e orologi vintage) è stato recentemente progettato dai designer italiani di Dimorestudio, che hanno organizzato lo spazio di 130 metri quadri in cinque stanze principali: Studio, Atelier, Office, VIP Lounge and Executive Office.

Lo Studio viene utilizzato come shooting room ed è stato arredato con tendaggi azzurri, arredi storici e altri provenienti dalla collezione Dimoremilano Progetto Non Finito firmata proprio da Dimorestudio.

Atelier comprende invece i cabinet con funzione di display per gli orologi, un piccolo desk, due poltrone firmate Giò Ponti e anche in questo caso arredi storici ed altri appartenenti al Progetto Non Finito, oltre ad una lampada a soffitto disegnata da Arne Jakobsen.

Office si caratterizza per la presenza di un lungo tavolo a disposizione degli esperti di orologi e di un armadio in acciaio e ottone che funge da elemento di separazione dello spazio, sul retro del quale si trova la VIP Lounge, dedicata ai clienti più importanti e arredata con un divano di Giò Ponti, un lampadario Venini e tavolini appartenenti anch’essi alla linea Progetto Non Finito.

L’Executive Office è arredato con una scrivania disegnata su misura da Emiliano Salci, due poltroncine P22 firmate da Azucena e ancora la lampada a soffitto di Arne Jakobsen; infine, la cucina e il bagno possiedono un tocco più industriale, con arredi in acciaio inox.

In definitiva, il progetto esprime un’equilibrata mescolanza tra vintage italiano e pezzi d’arredo di nuova produzione, in grado di creare uno scenario al tempo stesso eclettico, dinamico e lussuoso. Design di qualità per orologi di qualità.

Image Courtesy of Dimorestudio.

Questo articolo parla di:

Precedente

Bologna Design Week, l’omaggio a Le Corbusier

Successivo

Madrid Nuevo Norte, la rigenerazione urbana più grande d’Europa

Marazzi, la piastrella quattro volte curva di Gio Ponti in mostra al MAXXI
Design

Marazzi, la piastrella quattro volte curva di Gio Ponti in mostra al MAXXI

Negli spazi della mostra Gio Ponti. Amare l’architettura, inaugurata lo scorso 27 novembre al MAXXI Museo Nazionale delle...

Materia, i contenitori LAGO puntano sulle texture
Design

Materia, i contenitori LAGO puntano sulle texture

Materia, un nome che chiarisce fin da subito la vocazione di un oggetto in cui ad essere i protagonisti assoluti sono i materiali e...

G House, l’eterea linearità di una casa tra i monti
Architettura

G House, l’eterea linearità di una casa tra i monti

Pulita, semplice e rilassante. Con questi tre aggettivi l’architetto italiano Alfredo Vanotti descrive il suo progetto G...