Architettura

Trasparenza e flessibilità: il nuovo Palazzetto dello Sport in Abruzzo

Dicembre 3, 2020
Avatar

scritto da:

Trasparenza e flessibilità: il nuovo Palazzetto dello Sport in Abruzzo

 

Gli architetti Carlo Gaspari e Beatrice Comelli hanno di recente progettato il nuovo Palazzetto dello Sport di Gissi, un piccolo paese nella campagna abruzzese.

L’edificio ha un dialogo diretto con la piazza su cui si affaccia ed è facilmente visibile dal municipio, dallo stadio e dalla piscina; il volume è diviso in due livelli: il primo, più permeabile e trasparente, è in policarbonato, mentre il secondo è realizzato in cemento scuro.

La parte superiore dell’edificio punta invece sulla semitrasparenza per stabilire un rapporto visivo tra l’esterno e le attività all’interno della palestra.

Una rampa d’ingresso con copertura esterna conduce all’atrio della palestra: da lì, la struttura interna della palestra è visibile attraverso la vetrata posta sul lato corto dell’ingresso.

Il Palazzetto dello Sport sarà utilizzato costantemente dai bambini della scuola durante il giorno, mentre nel pomeriggio ospiterà la squadra di pallavolo: sono quindi presenti due ingressi, quello principale per gli spettatori situato sul fronte strada e quello per gli studenti e gli atleti situato sul lato lungo verso la scuola, all’altezza del giardino, dove è prevista la costruzione di un riparo coperto per consentire il passaggio sicuro degli alunni anche nei giorni di pioggia.

Durante il giorno il policarbonato assorbe le ombre degli alberi e degli edifici circostanti, creando una facciata in continuo movimento; il cemento nero protegge la parte inferiore dell’edificio e contiene lo spazio per il gioco.

D’altro canto, il motivo colorato valorizza la sezione interna dell’edificio nella parte inferiore, e la copertura geometrica in ferro verniciata di bianco diventa un reticolo che dona profondità e leggerezza allo spazio.

Il risultato è uno spazio innovativo dedicato allo sport, pensato per arricchire di opportunità il territorio che lo ospita.