Architettura

Vibram Connection Lab Milano, Carlo Ratti presenta il nuovo laboratorio di ricerca per attrezzature outdoor

Febbraio 14, 2022

scritto da:

Vibram Connection Lab Milano, Carlo Ratti presenta il nuovo laboratorio di ricerca per attrezzature outdoor

 

CRA-Carlo Ratti Associati ha svelato di recente il progetto di Vibram Connection Lab Milano, il nuovo laboratorio di ricerca e sviluppo per le attrezzature outdoor a Milano.

© Carlo Ratti Associati

Mentre le Olimpiadi invernali del 2026 si avvicinano, il progetto vuole sperimentare nuovi metodi per fondere componenti di design naturali e artificiali dell’edificio, incorporando diversi terreni rocciosi delle Alpi.

Il laboratorio creativo occupa 420 metri quadrati di un ex edificio industriale ed è caratterizzato dalla presenza di una porzione di terreno di “test” lunga 36 metri che ricrea la maggior parte dei diversi terreni di montagna presenti sulle Alpi.

© Carlo Ratti Associati

Le pietre che compongono il pavimento costituiscono una matrice di granulometrie rocciose, passando gradualmente da una superficie a grana fine su un lato a rocce dolomitiche, Candogli e marmo Palissandro.

L’area di test include una parete di arrampicata, uno spazio per l’analisi dell’andatura e postazioni di lavoro per i ricercatori; inoltre, il laboratorio può essere trasformato in uno spazio pubblico per eventi o workshop, secondo il processo creativo open-source di Vibram.

© Carlo Ratti Associati

Infine, tecniche molecolari e un filtro elettrostatico nel sistema di ventilazione sono impiegati per riprodurre la composizione chimica dell’aria alpina all’interno del laboratorio.

© Carlo Ratti Associati

Conclude Carlo Ratti:

Nel 1927, lo scrittore tedesco Kurt Tucholsky scrisse una poesia intitolata ‘L’ideale’. Sognava un edificio in cui un lato si affacciasse sul vivace centro della città e l’altro sulle Alpi. Questa è stata l’ispirazione per il nostro progetto, che cerca di riconnettere Milano alle sue radici alpine. Credo che gettare un ponte tra il mondo naturale e quello artificiale sia la sfida chiave del design contemporaneo. Insieme a Vibram, abbiamo cercato di portare l’atmosfera alpina nel centro della città“.