Architettura

Villa T di Ardielli Fornasa vince il premio di Confindustria Ceramica grazie ai mattoni di Terreal Italia

Febbraio 3, 2022

scritto da:

Villa T di Ardielli Fornasa vince il premio di Confindustria Ceramica grazie ai mattoni di Terreal Italia

 

È stato anche il progetto Villa T firmato dallo studio Ardielli Fornasa Associati ad aggiudicarsi, lo scorso 31 gennaio, il Premio “La Ceramica e il Progetto 2021”, che suggella il concorso di architettura promosso da Cersaie e dall’Industria Ceramica Italiana con l’obiettivo di dare un riconoscimento ad architetti e interior designer per le migliori realizzazioni architettoniche con piastrelle di ceramica italiane, nelle categorie Edifici istituzionali, Residenziali, Commerciali.

Tra gli oltre 60 progetti in gara, la giuria composta da Mario Cucinella e Fulvio Irace ha scelto Villa T per la categoria residenziale con la seguente motivazione:

Una sorta di manifesto dell’abitare, nel rispetto del territorio, per cui i materiali sono espressione di una tradizione costruttiva del passato rivista in chiave contemporanea. La forma semplice con tetto a falda, il rivestimento in mattone faccia a vista e soprattutto l’utilizzo della ceramica nei rivestimenti interni ed esterni sono gli elementi caratterizzanti l’edificio. In particolare, inoltre, il laterizio utilizzato in facciata esprime al meglio il concetto di sostenibilità dell’intera costruzione.

Come emerge dalle parole dei giurati, l’uso dei mattoni (in questo caso quelli forniti da Terreal Italia) è stato un elemento decisivo per il successo del progetto, in quanto sono proprio i mattoni a rivestire le pareti e la copertura dell’edificio senza soluzione di continuità.

In particolare, per le pareti della villa sono stati impiegati il sistema di muratura tradizionale con malta nell’intercalare dei mattoni (alcuni di questi realizzati a mano su disegno del progettista in corrispondenza di dettagli costruttivi particolari) e sistemi aggiuntivi di fissaggio metallico denominati “sistema parete sicura SanMarco”.

Per la copertura, invece, la struttura di ancoraggio è costituita da una lamiera grecata collegata alla parte strutturale dell’edificio mediante apposite mensole portanti e di trattenimento in alluminio, posta in posizioni compatibili con la geometria della struttura portante dell’involucro da rivestire. Sulla lamiera grecata sono stati collocati i mattoni e i listelli in terracotta (finitura Classico SanMarco, colore Chiaro) intercalati da speciali elementi orizzontali rompitratta in lega di alluminio estruso, resistente alla corrosione per utilizzo esterno.

Questo particolare sistema, che prevede l’utilizzo continuo dello stesso materiale (cioè i mattoni della gamma SanMarco) per l’involucro architettonico è una proposta di Terreal Italia, denominata “Sistema COTTO3“, un sistema semplice per realizzare involucri in terracotta dai grandi vantaggi funzionali ed estetici, costituito da 3 gusci, uno termico, uno strutturale e uno di rivestimento esterno in terracotta.

Dunque, anche nel caso di Villa T, Terreal Italia ha dimostrato di saper fondere esperienza e capacità produttiva per arrivare a proporre soluzioni tecnologiche avanzate in sintonia con le esigenze dei progettisti: la terracotta diventa così ancora di più una soluzione moderna, performante ed ecologica, senza rinunciare allo straordinario impatto estetico.