Design

Antrax IT, radiatori Black&White per il bagno contemporaneo

Aprile 30, 2021
Avatar

scritto da:

Antrax IT, radiatori Black&White per il bagno contemporaneo

 

Black&White, bianco e nero, sono da sempre un’accoppiata vincente, nella grafica, nella moda, nel design, nell’arte, ma anche nel cinema e nella fotografia. Non è un caso che molti progetti di architettura e interior si propongano di giocare su questo accostamento, tra pattern optical, geometrie pure e texture sorprendenti.

Anche Antrax IT, marchio veneto specializzato nella produzione di elementi riscaldanti, interpreta il tema del Black&White e ne trae ispirazione per arricchire gli ambienti bagno con le collezioni di radiatori Tubone, Teso, Pioli e Tif, ciascuno con il proprio stile.

Disegnato da Andrea Crosetta, Tubone deriva da un tubolare di acciaio dalla sezione di 60 mm utilizzato per dare vita a un anello dalla forma allungata disponibile in tre differenti moduli, replicabili o sovrapponibili (fino a due corpi scaldanti); il radiatore è proposto in oltre 200 varianti cromatiche, accessoriabile con maniglione porta salviette e installabile in orizzontale o in verticale: in quest’ultima configurazione è possibile la scelta dell’alimentazione ad acqua o elettrica.

Teso è il radiatore firmato da Dante O. Benini e Luca Gonzo realizzato in estruso di alluminio 100% riciclabile, con larghezza di 25 cm e altezza di 150, 170 o 200 cm: la piastra, liscia, è valorizzata dall’inserimento di un sottile braccio metallico a sezione circolare, sul quale è possibile appendere asciugamani o sistemare le salviette; l’elemento è proposto in finitura cromo, tono su tono con il corpo scaldante oppure a contrasto, in una delle 200 nuance a catalogo; Teso può inoltre essere posizionato sia in orizzontale sia in verticale e, in quest’ultima, è disponibile nella versione ad acqua ed elettrica.

Pioli rievoca invece l’archetipo della scala a pioli: ideato da Andrea Crosetta, è composto da due elementi verticali in acciaio al carbonio, con un’estensione di 207 cm, che rappresentano le guide nelle quali sono saldati i “gradini” a sezione rettangolare: raggruppati in serie da tre modificano con estro l’immagine tradizionale del prodotto da cui il termoarredo trae ispirazione; proposto in oltre 200 colori e in due larghezze, Pioli può essere appoggiato a terra oppure può essere ancorato a parete, in sola versione verticale e con funzionamento ad acqua o elettrico.

Tif interpreta infine la purezza della piastra, in alluminio 100% riciclabile e bordi leggermente stondati: presenta 13 varianti dimensionali, sia per la versione orizzontale sia verticale, e ai 9 attacchi speciali che si aggiungono a quelli standard, offrendo grande libertà in cantiere anche in caso di ristrutturazioni; può essere accessoriato con valvole termostatiche e con uno o più maniglioni, all’altezza desiderata, in finitura cromo, tono su tono o a contrasto con il radiatore: entrambi sono disponibili in oltre 200 possibilità cromatiche, per la massima personalizzazione.

In questo modo, un oggetto apparentemente ordinario come un radiatore assume un valore estetico determinante per lo stile dello spazio bagno, nel solco di una tradizione, quella del Black&White, davvero senza tempo.