Design

Materials Village, 80.000 visitatori alla scoperta di materiali, tecnologie e design

Aprile 29, 2019

scritto da:

Materials Village, 80.000 visitatori alla scoperta di materiali, tecnologie e design

Innovazione, tecnologia, sostenibilità. Sono questi i pilastri che anche quest’anno hanno segnato il successo di Materials Village alla recente Milano Design Week: giunto ormai alla sua sesta edizione l’hub di Material ConneXion Italia è stato tra i protagonisti dell’interno Art Garden e della Piazza dell’Arte di Superstudio Più. 

Materiali e design al centro come sempre, accompagnati da tante collaborazioni prestigiose, a partire da A Pinnacle of Reflections, la torre di 3M Design nata dalla collaborazione con lo studio Matteo Thun & Partners, si è specchiata nel cielo sorprendendo i visitatori con i suoi giochi di luce caleidoscopici, in un inno alla natura e all’innovazione rappresentato dalla sua protagonista, la farfalla blu.

MATERICA The Beautiful Side of Design, il progetto speciale nato dalla collaborazione di Material ConneXion Italia e Marie Claire Maison e firmato da /àr-o/ studio, degli architetti Andrea Steidl e Raquel Pacchini, ha invece accolto i visitatori in una casa esclusiva dove i materiali hanno rivestito un ruolo centrale: un esempio di eleganza, avanguardia e sostenibilità.

Ancora, la Multi Comfort Material Box by Saint-Gobain, presentando le nuove generazioni di materiali per l’edilizia ecosostenibile, ha promosso un modello dell’abitare che vede al centro il benessere dell’uomo e la tutela dell’ambiente, mentre Nature, il progetto di architettura circolare eco-friendly di Massimiliano Mandarini con Wicona, Domal e Bim Object, ha configurato, attraverso l’utilizzo di materiali sostenibili, uno spazio ibrido sostenibile nel quale la natura è diventata design.

Infine, PUMA with Innovation by Design and Fraunhofer Institute for Interfacial Engineering and Biotechnology ha presentato una calzatura sperimentale, parte del progetto BioEvolution, che utilizza materiali biologicamente attivi. 

Tutti questi appuntamenti hanno contribuito in maniera decisiva ad accrescere il numero di visitatori che hanno raggiunto lo spazio di 1500 metri quadri su cui era distribuito il “villaggio”: si sono infatti contate ben 80.000 presenze, confermando l’iniziativa come una delle più significative per il lancio di proposte innovative nei settori design, architettura e tecnologia.

Appuntamento all’anno prossimo.