#dontstopdesign Design

Terreal Italia presenta Exagon, terracotta e vetro per il nuovo interior

Maggio 14, 2020
Avatar

scritto da:

Terreal Italia presenta Exagon, terracotta e vetro per il nuovo interior

 

Dall’Occidente all’Oriente, dalle grandi costruzioni dell’antica Roma alle trame forate dell’architettura araba, da Louis Kahn a Walter Gropius fino a Renzo Piano, i mattoni a vista in laterizio hanno attraversato da protagonisti epoche, stili e tendenze, legando la propria identità a progettisti e opere memorabili.

Oggi però, grazie a Terreal Italia, la terracotta supera le barriere dell’edilizia per diventare un materiale decisivo anche in un settore sorprendente, dal quale fino a poco tempo fa risultava pressoché esclusa: l’interior design.

Terreal Italia, con i suoi marchi d’autore SanMarco e Pica, è infatti da oltre cinquant’anni sinonimo di sperimentazione e qualità Made in Italy applicate alla ricerca estetica e tecnica nel settore e non a caso, proprio dal brand SanMarco, nasce ora la collezione EXAGON, che rappresenta un unicum nella storia della terracotta per l’interior.

EXAGON è il risultato di un processo progettuale che parte da un raffinato quanto complesso connubio di due materiali naturali e antichissimi: la terracotta e il vetro, diversi ma capaci di completarsi a vicenda, creando una armonia unica negli spazi interni fatta di luce, calore e colore.

EXAGON si configura così come un’invenzione progettuale che nella forma dell’esagono regolare è in equilibrio tra momenti storici differenti; se per un verso i moduli volumetrici delle formelle grandi in terracotta (con differente spessore materico per dare vibrazione e movimento alla composizione) traggono ispirazione dalla tradizione architettonica secolare (in particolare gli studi Rinascimentali di Paolo Uccello e Donato Bramante) e da alcuni esperimenti espressivi della contemporaneità (i rivestimenti tridimensionali di certe architetture o le ceramiche modulari di Nino Caruso negli anni Settanta), le lastre in piccolo formato in vetro sono il risultato di una ricerca, materiale e tecnologica, che affonda le sue radici nella tradizione musiva secolare, di cui i Bizantini a Ravenna furono grandi maestri.

A partire dal dialogo tra la sapienza artigianale e l’alta tecnicità industriale, la combinazione di due formati e l’alternanza dei materiali in un numero infinito di possibili abbinamenti cromatici permette inoltre una libertà progettuale inedita che si esprime sia nel rapporto tra le geometrie piane ed in rilievo che nella natura propria della materia, ora opaca e compatta, ora trasparente e inconsistente.

Ancora, il gioco di ombre portate dalle superfici delle lastra di terracotta, dato dall’incidenza della luce sulle superfici oblique, produce un effetto di profondità architettonica e una vibrazione della luce assolutamente nuova per materiali da rivestimento, generando una innovativa intenzione decorativa degli ambienti interni.

EXAGON è disponibile in cinque colorazioni sia per le formelle in terracotta sia per quelle in vetro: Bianco di Carrara, Nero Lavico, Oro Brillante, Rosa del Deserto, Cortèn; si tratta di una palette particolarmente innovativa, studiata per permettere abbinamenti di colori contemporanei giocando non solo sui cromatismi ma con le differenti qualità materiche dell’argilla e del vetro.

La consistenza sottile della materia permette infine geometrie di rivestimento libere e vicine ai risultati formali di mosaico e libero decoro, il che rende particolarmente utilizzabili le formelle per dare esclusività agli ambienti interni di case, hotel, negozi, musei, uffici e luoghi pubblici.

Grazie all’incontro tra terracotta e vetro, Terreal introduce così un importante innovazione design nel panorama dell’interior contemporaneo, coerente con più moderne esigenze estetiche e funzionali.