#dontstopdesign Design

La bellezza della tradizione: Ceramica Francesco De Maio presenta il Cotto Fatto A Mano

Dicembre 10, 2020
Avatar

scritto da:

La bellezza della tradizione: Ceramica Francesco De Maio presenta il Cotto Fatto A Mano

 

La luce e i colori della Costiera Amalfitana, cantati da musicisti, scrittori e poeti, si fondono da sempre nella Ceramica Francesco De Maio, che realizza maioliche in Cotto Fatto A Mano raccontando, attraverso l’eccellenza dei suoi manufatti, la cultura e la storia della sua terra d’origine.

Il Cotto Fatto A Mano di Ceramica Francesco De Maio viene prodotto con una selezione di argille filtrate chiare, locali, che vengono impastate e versate nei telai della forma della piastrella desiderata; la rifinitura della piastrella in cotto è totalmente manuale, seguendo poi, per quelle smaltate, la seconda cottura dove dai forni a muffola verrà fuori la bellezza diafana degli smalti e delle decorazioni.

Il Cotto Fatto A Mano ottenuto può essere posato anche grezzo (con l’aggiunta di specifici trattamenti) così come si usava nelle splendide pavimentazioni dei palazzi nobiliari, delle chiese e dei monasteri del ‘500, ovvero viene realizzato come base per la smaltatura e per la decorazione a mano; proprio perché il cotto viene fatto totalmente a mano, può essere realizzato in forme differenti, anche su misura.

La ricca tavolozza vietrese dei colori permette la realizzazione di decori dalle multiformi combinazioni cromatiche e la maggior parte dei decori sono egualmente realizzati su fondo bianco opaco, che ha una colorazione simile al Bianco Vietri; in tutta la gamma dei cotti Ceramica Francesco De Maio esiste poi la possibilità di personalizzare i colori ed i decori.

Inoltre, il Cotto Fatto A Mano è messo in forni ad alta temperatura, per cuocere a circa 1000° C, dove rimane per quasi tre giorni, al fine di avere una cottura ideale degli smalti e colori artigianali.

Ogni creazione diventa quindi un’opera d’arte unica, grazie al lavoro di abili tornitori e artisti che dipingono e decorano le maioliche, dando vita ad una delle massime espressioni dell’arte figurativa ceramica, espressione di un ricco patrimonio di conoscenze secolari perfettamente in simbiosi con il passato e tese verso il futuro.