Design

2019, l’anno di Barel

Aprile 1, 2019

scritto da:

2019, l’anno di Barel

Un anno sensazionale, pieno di conferme e novità: nel 2019 Barel è pronta a presentare al suo pubblico una gamma di prodotti estremamente vasta, con il fondamentale supporto dell’architetto Simone Micheli, consulente strategico per l’immagine dell’azienda ed autore del progetto dello stand Barel al Salone del Mobile di quest’anno.

Parallelamente, durante la Milano Design Week, l’azienda sarà fra i protagonisti del Fuori Salone targato Micheli: a Lambrate, la mostra HOTEL REGENERATION  social space | social life | social time vedrà ancora i prodotti Barel in prima linea.

In particolare, per la realizzazione di elementi fondamentali dell’architettura dello stand, Simone Micheli ha selezionato anche quest’anno prodotti di altissimo profilo come il parquet di Bruno Parquet e le carte da parati di Skinwall, e proprio in questa splendida cornice, Barel presenterà al pubblico nuovi accattivanti pezzi dell’architetto Micheli: il coffee table-pouf Sfera, il tavolino-pouf Girotondo e la lampada ET, progettata in collaborazione con Gerbaldo Polimeri (nota azienda nel campo dei materiali plastici) e creata utilizzando l’innovativo materiale Hexell Aeon 99.

Il capitolo novità di Barel è altrettanto ricco poiché Il Salone 2019 vedrà protagonisti anche un altro importante architetto: Andrea Lucatello ha infatti firmato per Barel il tavolo Eiger, la consolle Quartz, la madia Brilliant, il letto Globe e lo specchio Flash, disegnato in collaborazione con lo studio Tecnico Interno.

Ma non solo. Barel presenterà la poltroncina Aliko, del famoso architetto Gianni Arnaudo, e la sua variante panchetta Aliko: Aliko viene creata da Gianni Arnaudo in occasione dell’arredamento di una delle discoteche esposte nella mostra Night Fever, prima a Basilea al Vitra Design Museum e ora all’Atomium Design Art Museum di Bruxelles.

Un oggetto iconico e senza tempo, esattamente come lo stile Barel.