#dontstopdesign Design

Damast presenta EOS, il pannello doccia che cambia il modo di ristrutturare

Gennaio 13, 2021
Avatar

scritto da:

Damast presenta EOS, il pannello doccia che cambia il modo di ristrutturare

 

Un approccio alla ristrutturazione completamente nuovo, che mira a semplificare l’intervento dello specialista evitando interventi murari senza rinunciare ad arricchire la sala da bagno: lo garantisce EOS, il pannello doccia a cui Damast ha dato un nome evocativo, ispirato alla mitologia greca.

EOS occupa del resto un posto importante nella proposta di #doccetteria dell’azienda piemontese e grazie alle sue dimensioni – la profondità è di 4 cm e la sua larghezza è di 20 cm – studiate appositamente per integrarsi e risultare ben proporzionate all’interno della sala da bagno, è ideale nell’ambito della ristrutturazione con un duplice utilizzo: in sostituzione alla vasca, o come suo complemento.

Se si decide di eliminare la vasca in favore di un box o di un walk-in, EOS può infatti essere installato andando a coprire le prese d’acqua preesistenti senza dover intervenire sulla ceramica in maniera invasiva.

Inoltre, l’altezza correttamente dimensionata (140 cm, circa 10 cm in meno rispetto allo standard), consente l’installazione anche sopra la vasca da bagno, per dar vita ad una composizione funzionale dall’estetica proporzionata.

La struttura di EOS è in acciaio inossidabile lucidata a specchio ed è completa di miscelatore meccanico e deviatore, incorporati nel pannello stesso; propone 4 tipologie di getti d’acqua differenti: una pratica doccetta a mano monogetto con flessibile antitorsione; due serie composte da 90 ugelli in posizione frontale; un getto a pioggia ed un getto a cascata in punta.

Il pannello doccia EOS è infe corredato di soffioni con ugelli flessibili in silicone dotati di dispositivo Easy Clean, per garantire una facile rimozione dei depositi calcarei.

Funzionalità e bellezza, al servizio dello spazio bagno.